Senato della Repubblica, Piazza Madama, Roma
mail@stefanoborghesi.com

20 – “I senatori non percepiranno più alcuna retribuzione.” FALSO!

La riforma elimina solo l’obbligo costituzionale di riconoscere loro una indennità. I senatori avranno una diaria, il rimborso delle spese di viaggio, vitto, alloggio e di segreteria.


Inoltre, essendo i futuri senatori sindaci e consiglieri regionali, non potranno conciliare gli impegni in Senato e quelli nella loro sede.

UN’ALTRA BUONA RAGIONE PER VOTARE NO